Si può morire con l’ecstasy – MDMA?

Si può morire per una pasta di ecstasy? Sì e molte persone sono morte, anche se il quadro potrebbe essere leggermente meno preoccupante di quello che i media vorrebbero descrivere.

MDMA morire

No, non stiamo dicendo che l’ecstasy fa bene e nemmeno che non ci sono rischi, ma che piuttosto, come purtroppo accade spesso, l’informazione sul tema droga è carente ed ha come obiettivo principale quello di spaventare più che di rendere consapevoli.

Il problema del taglio dell’ecstasy

Il problema principale dell’ecstasy, che è poi lo stesso del grosso delle droghe vendute sul mercato illegale, è il taglio. Il principe attivo della droga di cui parliamo oggi è difficilmente in grado di scatenare reazioni che possono portare alla morte del soggetto.

Piuttosto quello che accade più di frequente è che le sostanze che sono utilizzate per il taglio danno reazioni avverse, che sono in grado di portare in poco tempo alla morte del soggetto anche se in buona salute.

Che cos’è l’ecstasy?

È una droga sintetica che ha effetti stimolanti e talvolta allucinatori, e che spessissimo finisce però soltanto per alterare percezioni, emozioni e comportamenti di chi la usa.

Era un tempo estremamente popolare nel mondo dei club e rapidamente si è diffusa anche nei concerti e nei festival.

Nell’ecstasy / MDMA in pastiglie che è stata sequestrata dalle polizie di tutta Europa, la percentuale effettiva di sostanza che si trova all’interno varia dallo 0 al 50%.

La sostanza di taglio più pericolosa: il DMX

Il DMX è una sostanza che è stata utilizzata per decenni come principio attivo contro la tosse. Tra gli effetti collaterali ha quello di poter bloccare la sudorazione e quindi il sistema principale che permette al nostro colpo di regolare la sua temperatura.

Questo può portare ad un innalzamento della temperatura corporea repentino e sostanziale, che è poi in genere il pericolo principale per chi assume la sostanza.

Gli effetti collaterali dell’MDMA o Ecstasy

Inoltre a causa della sua azione stimolante, che deve essere necessariamente considerata anche alla luce degli ambienti dove in genere avviene l’assunzione, l’ecstasy è associata spessissimo con lunghi periodi di iperattività fisica. Ballare per ore può portare a temperature corporee molto alte, che combinate con l’azione inibitoria della sudorazione delle sostanze di taglio può causare problemi anche nell’immediato e portare al danneggiamento dei reni.

Tra gli altri effetti avversi dell’MDMA possiamo trovare:

  • aumento della pressione arteriosa
  • disidratazione
  • brividi
  • visione offuscata
  • movimenti involontari della mascella
  • crampi ai muscoli
  • nausea
  • sudorazione eccessiva, laddove questa non fosse controbilanciata dagli effetti delle sostanze da taglio

La dose assunta a scopi ricreativi comporta la presenza della sostanza nella misura di 0,1–0,25 mg / L. I casi di intossicazione acuta e grave possono cominciare dagli 0,5 mg / L. Facendo i conti della serva, bastano due dosi di Ecstasy per avere effetti particolarmente nefasti.

Come si muore di Ecstasy?

I casi più comuni presentano disidratazione, ipertensione e infarto. Si tratta di casi che in genere colpiscono soggetti già predisposti, che possono soffrire dei problemi sopra elencati anche alla prima assunzione.

Il problema grosso dell’ecstasy è dunque tutto qua:

  • non possiamo sapere anticipatamente se siamo soggetti predisposti
  • non possiamo conoscere a fondo la composizione chimica della pastiglia o del liquido che ci stiamo mettendo in bocca.

Come riconoscere un’overdose da ecstasy e come trattarla

Saper riconoscere l’overdose e saperla trattare può fare la differenza tra un brutto momento e la morte. Nel caso in cui si dovessero presentare i sintomi sopra descritti, in aggiunta ad una temperatura molto al di sopra del normale, sarà necessario cercare di idratare il soggetto per quanto possibile e raggiungere, laddove possibile, un pronto soccorso per l’immediato trattamento.

Il ricovero in ospedale non può essere fonte di problemi legali, quindi piuttosto che correre rischi, raggiungete il più vicino ospedale senza preoccuparvi delle possibili conseguenze legali, che comunque sono inesistenti.

Per saperne di più sull’ecstasy

La pagina di Wikipedia sull’MDMA (qui) è una delle migliori in giro su internet ed è sicuramente una lettura obbligata per chi vuole saperne di più sulla sostanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *