Salvia Divinorum: cos’è e come si assume

La Salvia Divinorum è un prodotto a base di erbe che è tipicamente fumato o masticato per produrre un effetto simile a più tradizionali allucinogeni come DMT o psilocibina.

È conosciuta e utilizzata da molti secoli dagli sciamani delle popolazioni mazateche della regione di Oaxaca, che ne conoscono le proprietà allucinogene e utilizzano la Salvia Divinorum nelle iniziazioni sciamaniche e nelle cerimonie di guarigione.

Salvia Divinorum allucinogena
Salvia Divinorum

I principi attivi

La Salvia divinorum è un membro della famiglia Lamiaceae e contiene il diterpene psicotrope e kappa-oppioide agonista del recettore salvinorin-A.

La salvinorina A è la molecola farmacologicamente attiva contenuta nella Salvia divinorum ed è un neoclerodano diterpene chimicamente unico nel suo genere perché rappresenta il solo agonista non azotato a oggi conosciuto, selettivo per i recettori oppioidi κ.

Gli effetti

Assunta in piccole quantità (4-5 paia di foglie fresche o essiccate), la Salvia divinorum è utilizzata come tonico (per combattere la fatica); sotto forma di infuso (ottenuto con 20-60 paia di foglie fresche), invece, agisce come allucinogeno.

Le allucinazioni sono solitamente visive, uditive e tattili. In seguito all’assunzione di Salvia divinorum sono state descritte visioni di superfici bidimensionali, percezione di ritorno a luoghi del passato (soprattutto dell’infanzia), sensazioni di movimento (di essere tirati o torti da una qualche forza sconosciuta), sensazioni di perdita del corpo o della propria identità, euforia immotivata e incontrollabile e vissuto di esperienze extracorporee (sensazione di trovarsi in più luoghi nello stesso istante).

Gli effetti collaterali

Tra gli effetti negativi documentati si possono includere: una reazione intensa ansia durante l’effetto di picco, seguito da lievi sintomi persistenti. Durante la fase d’intossicazione acuta, alcuni utenti descrivono disforia e confusione con un senso spaventoso di una “realtà fratturata” e temporaneo disturbo del linguaggio (Kelly B.C. (2011) “Legally tripping: a qualitative profile of Salvia divinorum use among young adults”. J Psychoact Drug 43(1):46–54; Lange J.E., Daniel J., Homer K., Reed M.B., Clapp J.D.”Salvia divinorum: effects and use among YouTube users”. Drug Alcohol Depend 108(1–2):138–140).

L’utilizzo della Salvia Divinorum è prevalente tra gli adolescenti e i giovani adulti, con un uso sempre più frequente a partire dalla metà degli anni 2000. Viene solitamente fumata ed è facilmente reperibile on-line, negli smartshop e headshop e il suo costo si aggira all’incirca intorno ai 10€ al grammo.

La Salvia Divinorum è legale?

La Salvia Divinorum, dopo aver sfruttato per anni il limbo delle sostanze al limite della legalità, sembra sia diventata definitivamente illegale nel nostro paese. I sequestri da parte di Carabinieri, Polizia e NAS si sono moltiplicati nel tempo e anche gli smartshop più sfrontati, ormai, hanno rinunciato all’approvvigionamento e alla vendita.

Sebbene sia illegale in Italia, il fatto che sia molto facilmente reperibile su Internet, anche in paesi limitrofi, la rende una droga piuttosto comune, soprattutto tra i giovanissimi. Il costo è tra i meno proibitivi, e gli effetti certi e importanti.

Crea dipendenza?

Non ci sono al momento studi in grado di dimostrare che la Salvia Divinorum crei dipendenza, nonostante gli sforzi delle autorità e dei ricercatori in questo senso. Con questo non si vuole ovviamente intendere che la Salvia Divinorum non abbia effetti collaterali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *