MARIJUANA ED EREZIONE: ECCO PERCHÉ L’ERBA NON VA D’ACCORDO CON IL SESSO

La marijuana ha interazioni importanti con la salute sessuale maschile e femminile. Oggi ci occupiamo delle relazioni tra uso di droghe a base di THC (e quindi il discorso fatto qui vale, in parte, anche per l’hashish) erezione e sessualità maschile.

Trattandosi di sostanza che nel nostro paese sono ancora illegali, circola purtroppo ancora tanta ignoranza in merito.

La marijuana può condizionare l’erezione maschile? Può essere responsabile di impotenza coeundi (ovvero quella che ci impedisce di avere un rapporto sessuale completo a causa della flaccidità del pene)? Oppure al contrario può essere utilizzata come una sorta di “Viagra naturale”?

Cosa bisogna sapere prima di continuare a leggere

Prima di addentrarci nell’analisi della questione vera e propria, è fondamentale mettere in chiaro qualche notizia di carattere generale, che ci aiuterà a meglio inquadrare le informazioni contenute in questa guida:

  • la disfunzione erettile è l’inabilità del soggetto ad avere un’erezione oppure a mantenerla per tutta la durata del rapporto. La marijuana è stata spessissimo associata, in diversi studi, a problemi di natura sessuale, compresa la disfunzione erettile
  • nonostante la marijuana sia utilizzata sempre più di frequente per trattamenti di tipo terapeutico, questo non vuol dire necessariamente che sia adatta anche a migliorare l’erezione
  • la marijuana generalmente può migliorare l’umore e aumentare l’eccitazione sessuale, ma può avere un impatto negativo sulla performance sessuale

La disfunzione erettile

Quando parliamo di disfunzione erettile ci riferiamo all’incapacità, costante, frequente o rara, di raggiungere e mantenere l’erezione.

Si tratta di una problematica molto comune e che al contrario di quanto si crede non colpisce soltanto gli uomini in età avanzata.

Si tratta di una problematica che può avere cause di carattere fisico, di carattere psicologico e anche di carattere farmacologico: in quest’ultimo caso sono le sostanze che si assumono a poter determinare la temporanea o permanente disfunzione erettile.

Tra le sostanze che potrebbero causarla c’è proprio il THC, il principio attivo principale che possiamo trovare nella marijuana.

I lati positivi del consumo di marijuana per la sessualità e l’erezione

La marijuana ha degli effetti positivi sulla sessualità:

  • migliora l’umore, soprattutto quando ci si trova in situazioni piacevoli, come potrebbe essere un incontro sessuale
  • aumenta il desiderio sessuale
  • aumenta l’eccitazione

Si tratta di effetti positivi che, come vedremo però tra pochissimo, sono fortemente controbilanciati da quelli che sono gli effetti negativi dell’uso di marijuana e hashish prima di una prestazione sessuale.

Gli effetti negativi della marijuana sull’erezione e sulla sessualità

La marijuana porta con sé anche determinati effetti negativi sulla sessualità e sull’erezione. Secondo uno studio recente congiunto dell’Università del Cairo e dell’Università di Ottawa, nel pene dell’uomo sarebbero presenti dei recettori che possono essere interessati dal THC.

L’effetto “depotenziante” però non avverrebbe con un consumo saltuario, ma si presenterebbe con maggiore frequenza e forza in quei soggetti che consumano abitualmente la marijuana.

Il problema dell’orgasmo

Chi consuma marijuana abitualmente può avere anche problemi a raggiungere l’orgasmo e questo vale tanto per gli uomini quanto per le donne. Si tratta di un’altro effetto negativo sulla sessualità che può essere causato dal consumo di droghe a base di THC.

Mai con il Viagra

Secondo uno studio pubblicato su Clinica Cardiology, la marijuana potrebbe impedire la metabolizzazione da parte del nostro corpo del Viagra, aumentandone gli effetti per potenza e per durata. Questo si traduce in maggiori rischi di problemi cardiaci, già collegati al consumo di Viagra.

Sì, la mancanza di erezione può essere colpa della marijuana

La marijuana, in conclusione, può essere sicuramente responsabile dell’assenza di erezione, dello scarso vigore della stessa o della sua durata troppo breve.

Nel caso in cui avessi sperimentato questa condizione di frequente, il nostro consiglio è quello di rivolgerti al tuo medico curante.

Interrompere l’uso di marijuana potrebbe farti recuperare in breve tempo un’erezione vigorosa e soddisfacente. Perché non provare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *