Con quali sostanze viene tagliata l’eroina?

È difficile trovare eroina pura in strada. Questo perchè la sostanza viene spesso e volentieri tagliata con altre sostanze, allo scopo di poter aumentare il guadagno collegato alla compravendita di questo stupefacente.

 Si tratta di un fenomeno molto comune in un mercato completamente incontrollato come quello della droga, e colpisce non solo l’eroina, ma praticamente ogni tipo di sostanza stupefacente che abbia costi finali molto alti, o comunque più alti delle sostanze di taglio.Quello del taglio è un problema connesso ma separato dall’assunzione di stupefacenti e dalla tossicodipendenza: è difficile quantificarne frequenza e danni procurati, anche se chi assume saltuariamente o regolarmente eroina farebbe bene a conoscere innanzitutto con quali sostanze viene tagliata e quali sono le modalità di taglio, a tutela della propria salute e per conoscenza di quanto potrebbe finire per iniettarsi nelle vene.

Le regole del taglio dell’eroina

Prima di addentrarci nello specifico dovremmo cercare di lasciarci indietro le storie apocalittiche e catastrofiche che circolano sulla stampa comune. Storie che vedono l’eroina tagliata con la stricnina, con la polvere di gesso e con altre sostanze molto nocive si saranno pur verificate, ma molto raramente e non costituiscono assolutamente la norma.

Questo perché la stricnina, o qualunque altro veleno, non è assolutamente la sostanza giusta per tutto un ordine di motivi di cui andremo a parlare tra pochissimo.

La sostanza ideale da taglio per l’eroina dovrebbe:

  • essere facilmente recuperabile sul mercato legale o illegale
  • avere costi bassi, o comunque più bassi di quelli dell’eroina
  • avere colore simile a quello dell’eroina in polvere
  • scimmiottare gli effetti dell’eroina stessa
  • non essere idrosolubile (di questo parleremo più tardi)

Più una sostanza possiede queste caratteristiche, più si rende adatta all’operazione di dilazione dell’eroina.

Cosa possiamo trovare in genere nell’eroina?

L’eroina di strada ha un contenuto in sostanze di taglio che va dal 3 all’80%. Secondo stime ragionevoli, in media possiamo aspettarci sostanze di taglio in circa la metà dell’eroina venduta in strada.

In quest 50% di “eroina tagliata” possiamo trovare:

  • Amidi
  • Destrosio
  • Dimetocaina
  • Lattosio
  • Mannitolo
  • Quinina
  • Paracetamolo
  • Procaina

Si tratta di sostanze che o scimmiottano gli effetti dell’eroina (è il caso degli antidolorifici presenti in questa lista), oppure non aggiungono sapore all’eroina, rendendo estremamente difficile l’individuazione delle sostanze di taglio ad un esame approssimativo.

Di queste sostanze, alcune sono completamente innocue, altre invece possono causare serie problematiche, che andremo ad investigare tra poco.

Quinina

La quinina è un alcaloide molto efficace nella riduzione degli stati febbrili e utilizzato per la lotta contro i sintomi della malaria. Ha anche un effetto analgesico ed è per questo motivo utilizzata spesso, dove è facilmente reperibile, come sostanza di taglio.

Destrosio

Il taglio attraverso Destrosio è di pessima qualità, non perché nocivo, ma piuttosto perché molto facilmente riconoscibile. Basta provare la sostanza, oppure bruciarla, per non avere dubbi sul fatto che è stata alterata con il destrosio, o in alcuni casi con un suo parente molto prossimo, il glucosio.

Amido

Quella dell’amido è un altra pratica di “bassa qualità” e “bassa professionalità. L’amido viene scelto esclusivamente per la sua consistenza, per il suo essere insapore e per il poter avere un colore simile a quello dell’eroina.

Dimetocaina

Si tratta di una sostanza che viene utilizzata come anestetico locale, al quale si ricorre in molte strutture ospedaliere per l’anestesia della cute e delle mucose.

Ultimamente è molto difficile procurarsela e quindi più difficile da trovare nelle piazze mescolata all’eroina.

Procaina

La procaina (nome commerciale Novocaina) è un anestetico per uso locale. Anche in questo caso si presta molto bene al taglio in quanto ha un effetto analgesico, è di colore modificabile ed è difficilmente riconoscibile. In questo caso ci possono essere reazioni avverse a causa della diffusa allergica questo tipo di farmaco.

Gesso, polvere di calce, stricnina e altre sostanze nocive

Le analisi di laboratorio sull’eroina di strada (e anche i casi di cronaca, rari ma pur esistenti) hanno evidenziato talvolta la presenza di:

  • polvere di calce
  • stricnina
  • altre sostanze nocive, soprattutto se assunte per via endovenosa

Si tratta però, è il caso di ricordarlo soprattutto contro chi vuole prestarsi a facili sensazionalismi, di casi rari e spesso mirati, dato che l’utilizzo di tali sostanze di taglio non è nell’interesse di nessuno, tantomeno di chi vende questo tipo di stupefacenti.

Questo non per dire che non ci siano rischi nell’assumere eroina da strada che trascendono quelli della sostanza stessa, ma per ricordare appunto che l’uso di sostanze tanto nocive è da considerarsi un’eccezione e non la norma.

Il pericolo overdose a causa del taglio

L’abitudine a tagliare in percentuali diverse l’eroina aumenta il rischio di overdose. Questo perché chi assume questa sostanza non può essere mai sicuro, soprattutto all’arrivo di una nuova partita, della percentuale di purezza della stessa.

Questo si traduce in un’estrema difficoltà a assumere dosi controllate e può risultare, talvolta, in casi di overdose.

Non è possibile purtroppo testare in modo semplice il grado di purità dell’eroina che si acquista.

Sempre sostanze tendenzialmente non idrosolubili, almeno in Europa

Tra Europa e Stati Uniti troviamo una grande differenza nel prodotto da strada. Se l’ero americana è infatti in genere idrosolubile, quella che viene venduta sui mercati europei è invece scarsamente idrosolubile, e ha bisogno di acidi blandi (come l’acido citrico) per essere sciolta in acqua.

Per questo motivo si tendono a scegliere, almeno in Europa, sostanze che allo stesso modo non siano perfettamente idrosolubili. Questo perché renderebbe molto facile andare a quantificare la parte di eroina buona rispetto alle sostanze di taglio.

L’eroina non viene sempre tagliata

Gli ultimi dati diffusi, che però riguardano l’eroina di strada in Inghilterra, dimostrano che non sempre però questa sostanza viene tagliata. Nel 30–35% dei casi si tratta di sostanza pura, dato che il suo costo all’ingrosso ormai è talmente basso da rendere pressoché inutile tagliarla con altre sostanza.

Al momento non possiamo essere certi di quanto avviene però sulla piazza italiana, dato che mancano studi di questo genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *